venerdì 16 giugno 2017

#tidisegnounastoria: agenda 2018 e le storie vincitrici

Leggervi è stato emozionante, sono grata a tutte voi che avete partecipato qui sul blog e nei commenti delle due foto pubblicate sul mio profilo Instagram.
Grazie per avermi raccontato i vostri ricordi, le vostre storie, per avermi aperto il vostro cuore fino a mettere nero su bianco storie personali e profonde. Grazie.
Ho letto tutto durante un week end di calma e relax, sottolineando e evidenziando i passaggi che sbam mi hanno colpito al cuore.

Ma andiamo dritti al sodo perchè l'iniziativa ve l'ho già raccontata in questo post.

Scelgo @quemecomo (aiuto non so ancora il tuo nome) che ha lasciato il suo commento a questa foto su Instagram perchè mi ha riportato indietro negli anni, a quando aspettavo ansiosa che mia mamma aprisse il seme del caco per scoprire quale posatina ci fosse al suo interno! Lo sapevate? Ogni seme nasconde al suo interno una piccola posatina bianca! Grazie perchè ho visto quell'albero carico di frutti, il tuo sorriso birichino mentre felice calpesti i frutti caduti a terra, la tua curiosità e per un attimo mi è sembrato di essere lì vicino a te a ridere e scherzare con i nostri amatissimi occhio di bue.
Ecco la sua storia: "Ottobre. Non ho mai memorizzato la frutta di stagione perché, bene o male, non ne ho una preferita. Eppure c'era quell'albero in giardino che mi fece innamorare di quei pomodoroni arancioni, quelli che quando cadono fanno un gran pantano (cosa che mandò ai matti mia nonna che un giorno, in un eccesso di ira, lo tagliò). Sui cachi sono scivolata innumerevoli volte tornando da scuola. Le mie scarpe con gli occhielli si riempivano di polpa sulle punte e mi divertivo a saltarci su per la gioia di mia madre. Più che buoni era divertente mangiarli, mi piaceva sgusciare il seme con un risucchio e poi aprirlo. Perché i cachi hanno la sorpresa dentro. Ho rischiato innumerevoli volte di tranciarmi falangi, dita, mani! La curiosità era troppa. Con un colpo secco lo spaccavo in due per scoprire quale posata nascondesse: cucchiaio, coltello o la rarissima forchetta? Era una gara costante con mia sorella. Poco mi importava del mito che vuole che il seme riveli la qualità dell'inverno a venire, volevo trovare la forchetta! Era un continuo stupore. Mandai a mente il mese in cui mi era concesso aprire un frutto come fosse un uovo di pasqua e ancora oggi aspetto con ansia l'autunno per sgusciare via il seme, osservarlo e ammiccare alla mia infanzia".
Ho già in mente cosa disegnare, non vedo l'ora di mostrarvelo!

E a pari merito scelgo Antonella che ha lasciato il suo commento qui.
Una nonna, la camomilla, il lavoro certosino di scelta e destinazione dei fiori, il ricamo...cara Antonella mi hai colpito dritta al cuore facendomi tornare in mente la mia nonna adorata che mi ha dato moltissimo, insegnandomi che ci si può sentire a casa anche se lontani della proprie origini.
Vi ho immaginate e soprattutto sono andata alla ricerca di un pò di camomilla per sentire il suo profumo e il caso ha voluto che proprio il 1 giugno una nuova cara amica mi abbia donato la sua camomilla fatta essicare al sole. Chiamalo destino...
Ecco la storia di Antonella: "Mese di Aprile - io e mia nonna Chiara andavamo in giro per i campi a raccogliere camomilla. Entrambe con due bei panieri di vimini intrecciati da lei. Tornavamo cariche di profumatissimi fiorellini che lei faceva essiccare al sole di Puglia. Una volta secchi, i fiori di camomilla venivano suddivisi in base alla grandezza. Le corolle più piccole le mettevamo in vasi trasparenti ( per usarle d'inverno come base per infusi ). Le corolle più grandi finivano in piccoli sacchetti di juta che nonna cuciva e ricamava a mano. Impacchettavamo i sacchetti profumati di camomilla e nonna li regalava ai vicini per far profumare di buono la biancheria nei cassetti."
Care @quoemecomo e Antonella, le vostre storie saranno protagoniste della nuova agenda 2018 e non vedo l'ora di spedirvi il vostro meritatissimo premio. Durante l'estate prometto di mostrarvi il segreto il work in progress per farvi vedere cosa avete ispirato, poi all'uscita dell'agenda sarò felice di regalarvela come segno di ringraziamento.

Ringrazio tutte le donne fantastiche che hanno partecipato! Qualcuna di voi sarà contattata in privato perchè ho avuto una piccola idea!

Grazie per avermi fatto questo regalo enorme che mi ha permesso di realizzare #tidisegnounastoria.

mercoledì 31 maggio 2017

Sfondo gratuito di giugno: vi presento Tano il Gabbiano.

Giugno è arrivato, ed è arrivato decisamente anche il caldo!
La mente inizia a fare il conto alla rovescia per le vacanze, probabilmente avete già deciso la meta dei vostri viaggi oppure siete già partite. Che programmi avete per la vostra estate?
Provate a chiudere gli occhi, per un attimo, riuscite a sentire il suono delle onde del mare e i gabbiani in lontananza garrire?
Bene, forse vi toccherà aspettare ancora un pochino affinchè tutto sia reale, però potete vestire d'estate il vostro smartphone e i vostri desktop. 
Così nel nuovo sfondo gratuito di giugno ho messo un pizzico di sale, un pò di profumo del mare, il rumore di una barchetta da pescatori, le stelline della sera e un nuovo simpatico amico: Tano il Gabbiano. Lui ama vestire alla marinara e non esce mai senza il suo prezioso cappello che è un dono del suo adorato nonnino. Se guardate bene, al mattino lo vedrete volare felice e leggero tra le ondine del mare!
Potete scaricare il nuovo sfondo gratuito per il vostro smartphone QUI e QUI per il vostro desktop.
Salvate l'immagine e impostatela come sfondo sul vostro smartphone o come sfondo delle applicazioni che ve lo consentono. Taggate le vostre foto con l'hastag #pimpmyphoneLPR e mostratemi il vostro Giugno a suono di "mare, profumo di mare".
Vi ricordo di salvare l'immagine completa seguendo il link QUI. Buon giugno amiche!

I miei sfondi sono un regalo fatto con il cuore per tutti voi, condivideteli con chi volete, 
ma è vietato farne un uso improprio per altri scopi o progetti. Grazie!

lunedì 29 maggio 2017

È tempo di crescere, mamma.

L'ultimo anno di Ginevra si è rivelato l'anno del "Sono diventata grande, mamma, voglio fare le cose dei grandi". Ha deciamente preso consapevolezza del tempo. Sul nostro frigorifero è comparsa una tabella della settimana, ogni giorno è rappresentato da una piccola illustrazione che identifica il giorno (lunedì spesa, venerdì piscina, domenica il giorno in cui siamo tutti insieme). Ginevra sposta la calamita ogni mattina, le piace sapere che giorno è e che cosa c'è da fare. Vuole poi sempre sapere se è giorno o notte "Mamma questa è la nanna del pomeriggio o della notte"? Ora siamo all'orario, è un continuo "Che ora è, cosa di fa a quest'ora?".

Avendo imparato già tutti i numeri, quale migliore occasione per realizzare un orologio diy di carta abbinato a quello della mamma? Io e Manuela Pink Frilly abbiamo realizzato questo progetto insieme, potrete realizzarlo anche voi, vi basterà scaricare il freeprintable per bimba QUI e per bimbo sul blog di Manuela. Poi seguite il passo passo e il gioco è fatto.

Su, al lavoro!
Scaricate il free printable per realizzare l'orologio di carta e munitevi di forbici, un fermacampione,  un washi tape o simile.

Ritagliate tutte le sagome.
Con l'aiuto di una pinzatrice forate il centro del quadrante, le lancette e il centro del cinturino.
Appoggiate le lancette sul quadrate e inserite il fermacampione.
Ora inserite tutto nel cintiruno e aprite le alette del fermacampione sul retro.
L'orologio è pronto! Fissatelo al polso del vostro bimbo/a con un pò di washi tape o simile. Ora non vi resta che minirvi di molta pazienza e rispondere amorevolmente a tutte le domande del tipo "Sono le 6 mamma, vero? La lancetta dei minuti va così mamma, vero? Ormai sono diventata grande, mamma". Sì, lo sei.

E alla mamma chi ci pensa?
Semplice, con il codice PETITRABBIT fino al 15 giugno 2017 potete acquistare il vostro orologio Daniel Wellington con uno sconto del 15%. Ad ogni acquisto di un orologio sul sito ci sarà in omaggio un cinturino in tessuto NATO.
Post in collaborazione con Daniel Wellington.

martedì 16 maggio 2017

Ti disegno una storia: Agenda 2018 Le Petit Rabbit

Sono emozionata e allo stesso tempo entusiasta di quello che sto per raccontarvi, sono mesi che aspetto il momento giusto e finalmente eccomi qui.
Giulia respira, ok, partiamo!

L'anno scorso ho disegnato e prodotto la mia prima agenda settimanale Le Petit Rabbit.
E' un progetto a cui sono molto legata, perchè disegnare l'agenda è stato un progetto impegnativo, fatto anche di piccoli sacrifici, un progetto che non vuole essere solo carta, ma che vuole raccontare storie ed emozioni.
Ogni mese dell'agenda è rappresentato da un pattern esclusivo e da alcuni elementi grafici abbinati. Ogni pattern racconta una storia, un ricordo della mia infanzia, un fatto realmente accaduto, qualcosa che fa parte del mio quotidiano.

Ogni mese è condito con emozione, colore, amore, ricordi, sogni, desideri, osservazione perchè l'ispirazione mi piace trovarla intorno a me e dentro di me. Mi piace metterci il cuore, in ogni cosa che faccio. 

Ve ne racconto qualcuno.
Maggio ha un bellissimo pattern con bici e fiori, ispirato alle donne della mia città che usano moltissimo la bicicletta come mezzo di trasporto. Amano decorarle con fiori, cassettine, campanelli colorati e i cesti vengono riempiti con la spesa solitamente fatta al mercato.
Dicembre è ispirato ad un episodio accaduto in piena estate, quando tra le strade della campagna pugliese ho visto spuntare una vecchia Renault 4 rosso con su un pino marittimo; la fantasia ha fatto il resto così stufa del caldo ho subito immaginato la stessa scena ma con un clima freddo, la neve e al posto del pino un abete pronto per essere decorato.
Giugno è un esplosione di ciliegie che da piccola andavo a raccogliere in campagna dai nonni. Ognuno aveva la sua cesta di vimini e con le scale in legno si arrivava fin su per riempire la cesta. Ricordo il profumo delle ciliegie, le ginocchia sbucciate, le scarpe sporche di terra, i cappellini bianchi per coprirsi dal sole, le risate dei miei fratelli e dei miei cugini.
Sono felice, perchè tutte le agende 2017 hanno raggiunto le vostre case, le vostre scrivanie, stanno vivendo con voi questo 2017, accompagnando i vostri pensieri e i vostri impegni. Le mie agende, sono divenute le vostre agende, le pagine da me disegnate sono ora le vostre pagine piene di voi.

E proprio voi siete il motore di tutto questo, così ho deciso di rendervi partecipi della nuova Agenda 2018 Le Petit Rabbit ora in fase di disegno.  

"Ti disegno una storia" è la mia idea che vi vede protagoniste.

Sì, avete capito bene, vorrei che alcune di voi diventassero protagoniste di due mesi della nuova agenda 2018.
Come?
E' davvero semplicissimo, raccontatemi una vostra storia, regalatemi un vostro ricordo, condividete con me un vostro sogno segnalandomi il mese dell'anno a cui li legate. Io avrò l'onore di trasformare le vostre storie in un pattern che decorerà un mese della nuova agenda 2018.
Vorrei poter disegnare tutti i vostri ricordi, ma i mesi sono 12 quindi sceglierò 2 dei vostri racconti e, oltre a disegnarli, i racconti scelti riceveranno in regalo un'agenda come segno di riconoscimento per aver creduto in me e nel mio progetto. Sceglierò i due racconti che lasceranno un segno, che mi sapranno ispirare.

Le due agende in regalo saranno spedite in concomitanza con il lancio ufficiale che sarà dopo l'estate in una data ancora da definire. Certo l'attesa è un pò lunga, ma posso dirvi che ne sarà valsa la pena.

Le Petit Rabbit è un mondo che esiste grazie al continuo scambio tra me e tutte voi, mi piace che ne facciate parte davvero e spero che #tidisegnounastoria faccia nascere in voi la voglia di partecipare ad un mondo fatto di colori e emozioni.
Prenderò in considerazione i commenti lasciati qui sotto (lasciatemi un contatto per rintracciarvi) e/o sotto "le foto ufficiali Ti disegno una storia" che pubblicherò e segnalerò come tali sul mio Instagram con la dicitura all'inizio del testo [Ti disegno una storia: agenda 2018].
Avrete tempo fino al 31 maggio, perchè l'agenda 2018 deve poi correre a farsi bella per potersi presentare!

Ecco, ormai l'ho detto. Cosa ne dite, mi raccontate una vostra storia? 

martedì 2 maggio 2017

[GRAPHIC] Logo Design: My Little Two

Nel mia esperienza di progettazione e disegno di un logo ho imparato che un progetto grafico ben studiato e personalizzato fa battere il cuore.
Il mio lavoro infatti è aiutare a tradurre le idee e le emozioni  dei miei clienti nella giusta soluzione grafica, sia che si tratti di un piccolo progetto, sia che si tratti di qualcosa di più grande.

Finalmente posso raccontarvi dell'incontro con Alessia, mamma di Fabrizio e Riccardo appassionata di moda per bambini. Sempre attenta al look dei suoi piccoli ha deciso di unire la sua voglia di essere mamma a tempo pieno con l'attenzione alla moda per bambini creando così un nuovissimo e bellissimo concept store con brand esteri super selezionati: My Little Two.

Alessia mi ha contattata lo scorso anno per il servizio di Logo Design, affidandomi le sue riflessioni affinchè io le traducessi in un progetto grafico. Aveva le idee molto chiare, desiderava un logo che parlasse del suo essere mamma e che vedesse protagonisiti i suoi due Little Two, sua continua fonte d'ispirazione.

Mi è piaciuto moltissimo lavorare al progetto perchè My Little Two racconta di una mamma vera e delle sue scelte, racconta di una donna che non ha voluto scegliere tra i bimbi e il lavoro, che si è reinventata portando a termine il suo sogno, racconta di un concept store con brand ricercati e creativi da lei personalmente selezionati.

Io e Alessia ci siamo confrontate sulle sue idee, scelto insieme la palette colori, chiarito il tono da dare al logo e così, come sempre faccio, mi sono messa subito all'opera disegnando e creando un logo-ritratto che li rispecchia davvero moltissimo. Ecco qui il risultato:
Cosa ne pensate, io trovo che racconti bene i valori, lo stile e l'anima di My Little Two. 
A prestissimo con un nuovo progetto!

venerdì 28 aprile 2017

[GRAPHIC] Sfondo gratuito di Maggio: storia di pensieri al sapore di fragola.

I giorni di Aprile sono trascorsi veloci mentre io ho rallentato i ritmi perchè gli asili erano chiusi e i bimbi a casa.
Il tempo è stato davvero gentile e ci ha permesso di organizzare piccole gite fuori porta e passeggiate all'aria aperta. Nonostante il mese si stia chiudendo con grigio e pioggia abbiamo ufficialmente dato il via alla stagione delle merende fresche e golose.

Datemi un pò di sole, frutta fresca, le prime fragole succose e con un frullatore mi vedrete felice a preparare frullati freschi, annegare le fragole nella crema pasticcera, preparare le prime crostate di frutta e tentare di fare il gelato in casa.
Maggio per me inizierà con un piccolo viaggio in Puglia e lì non solo per sentito dire, ma è proprio vero non puoi fare a meno di mangiare frutta e verdura di ottima qualità!
Così nel nuovo sfondo gratuito di maggio ho messo i miei pensieri fragolosi, parole al sapore di ciliegia e i profumi della primavera, ho aggiunto i papaveri che in questo periodo incorniciano i sentieri e cosparso tutto con i miei colori preferiti.
Potete scaricare il nuovo sfondo gratuito QUI per il vostro smartphone e QUI per il vostro desktop.
Salvate l'immagine e impostatela come sfondo sul vostro smartphone o come sfondo delle applicazioni che ve lo consentono. Taggate le vostre foto con l'hastag #pimpmyphoneLPR e mostratemi il vostro Maggio tra sole e merende, a me piace immaginarvi così!
Buon Maggio!

giovedì 20 aprile 2017

Regalo festa della mamma: la mia wish list

Noi mamme creative siamo sempre un passo avanti per tutti i regali che riguardano le varie festività, sappiamo sempre stupire e rendere speciale ogni evento e festività, così quando arriva la nostra festa ci meritiamo coccole e perché no una sorpresa. Se proprio vogliamo essere sicure a mio avviso si meritiamo anche un autoregalo! Ecco la mia personalissima wish list per il regalo festa della mamma Troppotogo.
Tra le idee regalo festa della mamma come sempre ho trovato davvero molte cosine interessanti e carine!

Mamma è torta!
Non c'è ricorrenza che si rispetti che non preveda una torta per festeggiare, quindi senza mettere in difficoltà nessuno ho trovato la torta perfetta: la Wonder Cakes, ovvero le mini torte in scatola. Oltre ad avere un packaging meraviglioso, questa rossa con la scritta Love la trovo perfetta come idea regalo per la festa della mamma. Le Wonder Cakes sono dotate di una deliziosa palettina in legno e una piccola stella filante a forma di cuore o stella. La trovo perfetta per una colazione a letto a prima mattina o per il dolce a sopresa dopo cena.


Mamma è cura della casa, verde compreso.  
Maggio è primavera e ciò significa voglia di piante e fiori e ho adorato questa idea regalo: il mini giardino da interno con semi assortiti. Ho trovato deliziosa la struttura in legno bianco con il casottino per contenere i semi e i piccoli attrezzi utili per coltivare il nostro angolino di verde anche in casa. In questo set c’è tutto ciò che serve per iniziare a coltivare anche in casa un mini giardino, lo immagino già sul davanzale della finestra della cucina.
Mamma è piatti golosi e preparati con amore.
Poiché la parola mamma viene subito associata ai fornelli, anche se in casa nostra Mr Rabbit è ormai il cuoco ufficiale, trovo delizioso questo set di cucchiai in legno personalizzabili con il proprio nome o soprannome! Insomma per un vero successo in cucina c’è davvero bisogno degli attrezzi giusti. Secondo me è davvero un bellissimo regalo per la festa della mamma.

Mamma è caffè, senza io mi spegnerei.
Il caffè al mattino è essenziale per salutare i bimbi che vanno all’asilo e sedermi alla scrivania per cominciare a lavorare. Quindi c’è sempre bisogno di una nuova tazza o mug originale e questa è il regalo perfetto per mamme come me, ancora un po' bambine. La tazza unicorno Eloide è davvero perfetta per la mia scrivania soprattuto se riempita di ottimo caffè a prima mattina!

Ecco, la mia wish list è completa, e voi? Cosa vi piacerebbe auto regalarvi per la festa della mamma?

Post in collaborazione con Troppotogo.

giovedì 6 aprile 2017

[FREE PRINTABLE] Segnaposto DIY di Pasqua

Pasqua per me significa conigli, non da mangiare sia chiaro, ma conigli come protagonisti di decorazioni semplici per festeggiare. I conigli sono infatti i protagonisti del nuovo sfondo gratuito per smartphone di Aprile e sono stati proprio loro, battezzati Ovonigli a darmi questa idea per realizzare dei semplicissimi segnaposto DIY per il pranzo di Pasqua. Possono contenere un uovo sodo, degli ovettini di cioccolato o delle uova decorative. Di certo faranno la loro bella figura sulla vostra tavola di Pasqua.
E' davvero semplicissimo costruirli, vi basta tagliare e incollare, sì ma il disegno? Il disegno free printable ve lo regalo io, eccolo QUI. Semplice no?
Scaricate il file, stampate su un cartoncino bianco e seguite le semplicissime istruzioni.
Nel file trovate sia un coniglio già pronto sia un template-sagoma. Ho pensato anche a chi vuole realizzare un lavoretto con i bimbi, basta ritagliare la sagoma del coniglio e usarla per disegnarne il contorno su un cartoncino di colore a piacimento. Su un cartoncino di colore a contrasto vi basterà disegnare e ritagliare anche orecchie e guanciotte, con un pennarello disegnare occhi e muso e potrete così creare segnaposto di diversi colori!
Che programmi avete per Pasqua? Noi staccheremo la spina per 3 giorni in Toscana tra la caccia alle uova di cioccolato e meritato riposo!

venerdì 31 marzo 2017

[GRAPHIC] La leggerezza dell'ammettere uno sbaglio.

Certo, come tutti anche io sbaglio. Sbaglio nel mio quotidiano, sbaglio come mamma e sbaglio come piccola imprenditrice.
Io non sono perfetta e vi dirò che non voglio esserlo!
Di che sbaglio parlo? Ho cercato le parole adatte per raccontarlo, ma ogni volta non riesco a pensare ad una frase più perfetta di una letta in questo post sul blog di Anna Tulimami. "Io non sono Amazon" e sono felice così.
Quando ho deciso di espandere la mia attività, ho iniziato a camminare in un territorio che non faceva per me. L'ho intuito subito dalle mail a cui dovevo rispondere, dai numeri a cui dover sottostare ma soprattutto dal tempo dedicato a fare ciò che non è compito mio. Mi sono scontrata con il mondo dei molti fornitori poco professionali, con consegne di decine e decine di prodotti sbagliati da contare e ricontare, realizzati male, con le lettere dettagliate di reclamo da formulare e altre cose, insomma mi sono ritrovata a dover parlare e ragionare come Amazon. E non disegnavo più. E quindi? Sono una grafica e non disegno? Qualcosa non va!
Quello che ho capito è che Le Petit Rabbit è prima di tutto grafica e disegno, colore, divertimento, sperimentazione, allegria, amicizie, prodotti fatti davvero con il cuore, il mio! Io non sono un produttore seriale, sono una creativa che ha deciso di applicare le sue grafiche su prodotti esclusivi dedicati a persone appassionate come me, educate al bello, alla cura dei dettagli, ai prodotti realizzati con il cuore. Io non voglio essere Amazon e ho rischiato di entrare in quella logica.

Io sono una graphic designer e il mio tempo deve essere fatto di disegni che prendono vita dalla mia testa e che si animano sul mio computer. Disegni realizzati per me e i miei prodotti o per i fantastici clienti che si rivolgono a me perchè desiderano un progetto grafico esclusivo e unico per raccontare la loro attività o per dare vita ad un progetto o prodotto. 
Quindi? Quindi semplicemente continuerò a seguire la mia natura, il mio shop continuerà ad avere un selezione accurata di prodotti e non si riempirà di una moltitudine di prodotti senza un cuore, e disegnerò senza sosta.
Disegnare mi rende felice, mi rende leggera, mi fa sentire appagata e soddisfatta, mi riempie gli occhi di bellezza, disegnere mi fa sentire Giulia e rispettare la mia natura.
E proprio con questa felicità che mi esplode disegno a tutte le ore del giorno, a volte anche solo per rilassarmi o distrarmi!
Così è nato il nuovo sfondo gratuito leggero per il mese di Aprile animato dai simpaticissimi Ovonigli e dalla voglia di natura. Protagonista di questo sfondo è senza dubbio la Pasqua che non si sa mai se sarà sotto l'acqua o con un sole bellissimo, di certo con la voglia di lasciar andare i pensieri stanchi dell'inverno e di godersi la leggerezza della primavera!
 Potete scaricarlo gratuitamente QUI per il vostro smartphone e QUI per il vostro desktop.
Salvate l'immagine e impostatela come sfondo sul vostro smartphone o come sfondo delle applicazioni che ve lo consentono. Qui sarà un Aprile leggero, da voi? Taggate le vostre foto con l'hastag #pimpmyphoneLPR e mostratemi il vostro Aprile!
I miei sfondi sono un regalo fatto con il cuore per tutti voi, condivideteli con chi volete, ma è vietato farne un uso improprio per altri scopi o progetti. Grazie!

lunedì 20 marzo 2017

[PRODUCT] Il Creative Planner per creative e blogger Le Petit Rabbit

La mia parola dell'anno è profondità, che significa sicuramente mettere più logica nel mio lavoro.
La mia natura è senza alcun dubbio istintiva, ed è stato proprio l'istinto a dirmi che in alcuni aspetti del mio lavoro dovevo metterci pià razionalità. Durante gli anni di lavoro grazie alle esperienze, alle sprimentazioni, alle collaborazioni e agli errori (sì anche grazie a loro!) sono maturata e questo percorso interiore mi ha portata nello scorso anno a essere più metodica e organizzata, a pianificare idee, progetti, insomma a organizzare il mio lavoro in ogni suo aspetto. L'ho dichiarato più volte, la consapevolezza della necessità della pianificazione per me è stata la chiave di svolta.
Ho vissuto per mesi di utili schemi disegnati e ridisegnati a mano, fino a farli diventare uno strumento indispensabile di lavoro. 
Da questo processo è nato il Creative Planner per creative e blogger. 
Cos'è vi starete chiedendo. Il Creative Planner è un prodotto digitale in formato pdf composto da schede neutre stampabili singolarmente a seconda delle necessità. Sapete cosa significa? Che è un prodotto senza scadenza, da usare infinite volte a seconda delle esigenze.
Non potevo ovviamente fare a meno di "incorniciarlo" con una grafica fresca e allegra, così una notte ho immaginato un pattern floreale colorato e esclusivo. Il fascino dei pattern non mi abbandona, ho scelto dei colori forti, di quelli che ti danno la sveglia al mattino insieme al caffè!

Il Creative Planner è uno strumento che permette di organizzare e pianificare tutto il lavoro di una donna dall'animo creativo che ha trasformato la sua passione in lavoro. E' pensato per le piccole grandi donne imprenditrici che la sera tardi sono ancora al lavoro, che non mollano mai, che costruiscono il loro lavoro giorno per giorno, che amano il loro lavoro.
Sì, ma quindi com'è composto? :)
Nello specifico il Creative Planner è composto da:
  • Una copertina originale con un pattern floreale
  • Due pagine introduttive dove appuntare gli obiettivi per l’anno, la parola guida dell' anno, i desideri. In questo modo ogni volta che ci si sentirà un pò smarrite basterà rileggere tutti i buoni propositi e ripartire.
  • Scheda divisorio per organizzare il planning stampato secondo argomenti, mesi, clienti, lavoro...
  • Scheda del planning annuale per avere una visione unica e organizzata di tutto l’anno lavorativo.
  • Scheda planning mensile dove appuntare le scadenze più importanti, i lanci dei nuovi prodotti, i post da pubblicare sul tuo blog. Sul Planner mensile è possibile programmare tutto in un solo momento. La scheda del planning mensile è disponibile sia in versione verticale sia orizzontale, è stato progettato per andare incontro a davvero tutte le esigenze!
  • Scheda planning settimanale per segnare tutti gli appuntamenti e impegni della settimana.
  • Scheda social planning settimanale. Questa scheda è utilissima per organizzare la gestione dei canali social durante la settimana. Perfetta per pianificaew cosa pubblicare e quando, così non ci si perderà più in domande tipo “Cosa pubblico oggi?”. Basta compilare la colonnina di sinistra con il canale social e iniziare a riempire la settimana di contenuti pronti per essere pubblicati.
  • La scheda di preparazione del post per il blog che permette di organizzare gli argomenti, i contenuti, il materiale da produrre, la call to action per scrivere post unici e ben strutturati.
  • La scheda newsletter che permette di avere sottomano la pianificazione di tutte le newsletter da pensare, scrivere e inviare.
  • La scheda consegna dei lavori in progress utile per mettere nero su bianco le deadline di consegna per non dimenticare davvero nulla.
  • La scheda Scala dei successi è uno schema che aiuta nei momenti un pò ni. Segnando qui i  successi o i momenti di svolta, saranno da guida e stimolo quando ci si sentirà un pò giù! Provare per credere.
  • Scheda della To do List divisa in caselle dove segnare le to do list divise per argomento, lavoro, cliente, periodo...
  • Una creativa ha sempre delle note importantissime da segnare ecco quindi la scheda delle Note Importanti!
Qualcuno mi ha chiesto come mai la decisione di presentarlo come prodotto digitale.
Il motivo è semplicissimo, il Creative Planner è uno strumento tecnico pensato per adattarsi alle esigenze organizzative di ogni creativa. Chi lo acquista può scegliere il numero e la tipologia di schede da stampare e in quale momento, se rilegarle o usare ogni scheda in un modo o in un contesto differenti. Quindi ho capito che pensarlo come un prodotto stampato sarebbe stato un limite in termini di utilizzo e necessità. 
Una volta disegnato ho chiesto l'aiuto a tre amiche affinchè lo testassero e grazie ai loro suggerimenti ho apportato piccole modifiche che ai miei occhi lo rendono davvero perfetto. Grazie di cuore a Carla, Valentina, Monica per averlo reso migliore e a Manuela per il suo sostegno continuo!
 
Ora manca solo la vostra opinione, per me fondamentale! Cosa ne pensate? Per scoprirlo vi basta cliccare QUI.

giovedì 16 marzo 2017

[GRAPHIC] La Festa del Papà secondo Le Petit Rabbit

Il nostro papà non porta la cravatta, il nostro papà non ha gli occhiali, il nostro papà non beve regolarmente caffè, il nostro papà non fa un lavoro d'ufficio (lui sforna delizie), il nostro papà non ha i baffi (però ha una meravigliosa barba), ma il nostro papà è un superpapà perchè contribuisce all'equilibrio della famiglia al 50% (non parlo economicamente eh), sorride, cucina, è dolce, ascolta, insegna, punisce, porta i bimbi fuori appena può, ama me (nonostante io sia una non facile), ama.
Così quest'anno per la Festa del Papà mi sono ovviamente ispirata a lui e ho pensato di festeggiare creando un piccolo kit del superpapà.
Ecco cosa contiene il Kit del Superpapà 2017 freeprintalbe:
  • un attestato/documento/diploma per fissare l'occasione con piccoli pensieri e un bel disegno
  • una bellissima carta regalo
  • un biglietto da compilare
  • tag per rendere il pacchetto regalo davvero cool
Voi cosa dovete fare? Semplicemente cliccare QUI e scaricare il Kit del Superpapà Le Petit Rabbit, stampare, impacchettare, lasciare che i vostri bimbi si divertano a disegnare e scrivere.
E poi? Poi se lo desiderate non dovete far altro che condividere con me le vostre foto usando l'hashtag #superpapà2017 
Allora, siete pronte a festeggiare i Superpapà? Noi sì!

mercoledì 1 marzo 2017

[GRAPHIC] Vi racconto come ho trovato la primavera!

Febbraio è stato un mese tosto. Un mese che mi ha davvero messa a dura prova, passavano i giorni e non capivo perchè mi sentissi così strana e insolitamente debole. Poi dopo ogni tipo di congettura ci sono arrivata, sì a volte sono davvero lenta a capire, ma poi arrivo dritta al punto.
Febbraio è un mese in cui mi scarico, dopo l'entusiasmo dell'inizio, del Natale, del fare, decorare, liberare, mangiare, sperimentare, raccontare e ripartire arriva il mio mese di letargo in cui esaurisco ogni forma di forza e magia, così aspetto i primi raggi di sole per ricaricarmi, i colori della natura per accogliere la meraviglia e fare il carico di energia.

I periodi no capitano a tutti, qualcosa di esaurisce e sembra di non riuscire a tornare su. Io mi sono raccontata dicendo "sono in un buco nero". Analizzando le mie agende, ho scoperto che a me capita sempre a febbraio. A voi è mai capitato un momento così? No? Bene, siete fortunate. Sì? Grazie mi sento meno sola.
Così ho pensato di dichiarare e scrivere questo mio stato di pluff e di raccontarvi anche come ne sono venuta fuori perchè chissà magari può servire anche voi.

Ecco i miei consigli per trovare la vostra primavera nei momenti no:

1. Uscite ed esplorate il mondo fuori
Sembra una cosa ovvia, ma se siete come me liberi professionisti che lavorano in casa avete certo provato quel senso di alienazione dove parlate tra voi e sentite un pò di solitudine. Bene, rivedete il vostro planning e uscite. Camminate, riempitevi gli occhi di movimento, entrate in libreria, comprate un bel mazzo di fiori, parlate con la gente, mentre acquistate il pane scambiate due chiacchiere con il panettiere e soprattutto guardate in sù. Caricatevi di movimento e colore.

2. Esprimetevi con il cuore
Io non ho amiche vicine da cui correre per un caffè e quattro chiacchiere, ma Santa Tecnologia ci viene in aiuto e ci avvicina anche se ci sono chilometri. Non mi piace dire che sono in down, ma mi è servito molto perchè persone speciali mi hanno mandato abbracci virtuali che mi hanno davvero scaldata.

3. Leggete e perdetevi tra le pagine del vostro libro del cuore
Io mi rifugio da anni nel Manuale del guerriero della luce perchè mi ricorda sempre la mia natura, mi ricorda che "un guerriero non si lascia spaventare quando insegue ciò di cui ha bisogno. Senza amore, egli non è nulla." Mi ricorda che io sono fatta così, che il mio legame con il mondo e la natura fa sì che anche per me arriva un momento di riposo e letargo.

4. Non abbandonare il campo mai!
Siete lì che lavorate e nulla vi viene bene, non mollate! Continuate, insistete, perchè lasciare tutto lì vi farà sentire non soddisfatte, tristi, non diligenti e soprattutto vi causerà ritardi su lavori e consegne quando la vostra energia sarà di nuovo a mille.

5. Selezionate e mettete pausa
Nel tram tram quotidiano a volte ci troviamo a dover fare delle cose e nei momenti no questi "obblighi" pesano come macigni, quindi il mio consiglio è mettetele in stand by. Selezionate e fate pausa con situazioni o azioni che vi succhiano quel pò di energia che avete ancora in corpo. Attenzione non sto dicendo di smettere di lavarvi o altro, su mi avete capita!

6. Festeggiate i successi
Questo punto è dentro di me da un pò, ma lo ha espresso benissimo Gioia Gottini nella newsletter di febbraio in cui ha ricordato a tutte le iscritte di festeggiare i propri successi senza dare per scontato nulla. Insomma io il bicchiere lo vedo sempre mezzo pieno, così in questo mese ni ho davvero festeggiato le cose belle lavorative che mi sono capitate, mi ha aiutato a insistere (vedi punto 4) e garantisco che aiuta a vedere quella famosa luce in fondo al tunnel.
Questa è stata la mia cura in un mese difficile e ad un certo punto la primavera è esplosa dentro di me, l'ho disegnata e ridisegnata in pattern e fiori e colori. Proprio questo è il mio #fabruary!
Così la mia primavera è arrivata anche per il nostro appuntamento mensile per scaricare gratuitamente QUI lo sfondo per il vostro smartphone e QUI quello per il vostro desktop.
Salvate l'immagine e impostatela come sfondo sul vostro smartphone o come sfondo delle applicazioni che ve lo consentono. La primavera è arrivata anche da voi? Taggate le vostre foto con l'hastag #pimpmyphoneLPR e mostratemi la vostra primavera!

 Buon marzo a tutte voi!

martedì 7 febbraio 2017

[GRAPHIC] Logo e Brand Design Pretty Box Shop

Disegnare il logo per Pretty Box è stato davvero divertente, creare il nuovo logo di una realità così amata dalle pretty girls è stato al tempo stesso un compito arduo.
Per chi ancora non lo conoscesse, Pretty Box è un bellissimo negozio di abbigliamento femminile con due punti vendita nel cuore di Milano. All'interno delle due boutique c'è una selezione di capi e accessori di gusto, moderni, freschi, leggeri che è impossibile non amare. Ogni stagione Pretty Box sorprende le sue clienti con una scelta sapiente proponendo outfit a cui non si può davvero rinunciare.
Pretty Box desiderava un logo nuovo, in perfetto stile pretty con una palette nelle tonalità del rosa, che fosse moderno e fresco. Ho disegnato diverse proposte, alcune più figurative, altre più essenziali.
Con qualche ritocco siamo arrivate velocemente a quello che Pretty Box aveva in mente!
Mi sono concentrata sulle font, facendo ricerca di font moderne, in contrasto tra loro e giocato con le sfumature del rosa.
Ecco come è nato questo logo:
 Oltre al logo, ho disegnato anche i biglietti da visita, realizzati poi in formato quadrato.
Per Natale Pretty Box ha offerto alle sue clienti un bellissimo servizio, ovvero la possibilità di scrivere la letterina a Babbo Natale (Pretty), così mi sono divertita a disegnarla sognando una lista infinita di Pretty regali da chiedere!
Cosa ne dite? Vi piace? Riuscite a percepire lo spirito pretty?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

From my IG profile